UN TWEET PER SPERARE...

Stamattina, 4 luglio, sul profilo twitter della Senatrice Laura Bianconi è apparso questo annuncio:

" ricevuto ok dal presidente INPS che la patologia dell'endometriosi entrera' nelle prossime tabelle x l'invalidità civile evviva"

La notizia ha finalmente riacceso le speranze per poter ottenere, da parte delle istituzioni, il giusto riconoscimento per chi, causa endometriosi, ha avuto danni irreversibili ed una qualità di vita altamente compromessa dalla malattia.
Questo vuol dire, così come dibattuto durante la tavola rotonda del congresso nazionale A.P.E. onlus del 10 marzo scorso, che laddove una commissione medica ravvisasse l'inserimento della paziente nella tabella per ottenere l'invalidità, questa sarebbe esentata dalla spese sanitarie inerenti la patologia.
VIDEO TAVOLA ROTONDA

Sappiamo bene che l'invalidità non potrà essere applicata per tutte le forme di endometriosi, ma solo nei casi più gravi, ma tutto questo è davvero una luce che si intravede in fondo al tunnel della lotta per il riconoscimento della malattia. Lotta che l'A.P.E onlus sostiene da anni in silenzio, senza clamori, ma lavorando costantemente al fianco delle istituzioni e degli specialisti.

Un ringraziamento ENORME alla Senatrice Bianconi per l'impegno, costanza, passione, profusi in questi anni dedicati alla nostra causa.
Grazie.

Il consiglio direttivo A.P.E. onlus

- nella foto da sx: Roberta Mori - la presidente A.P.E. Marisa Di Mizio - Sen. Laura Bianconi - Monica Donini